Chi l’ha detto che andare in bicicletta è fuori moda? Chi è stato al Bicycle Film Festival a Firenze sa bene che non è così e le statistiche parlano chiaro, le biciclette in città stanno aumentando sempre di più. Colpa del traffico e dello smog, muoversi in bici laddove è possibile, è più comodo, più ecologico e più salutare. Piste ciclabili permettendo. A Firenze ci stanno lavorando, in molte città italiane la situazione è ancora traballante, nel resto d’Europa come al solito va molto meglio. Basti pensare all’Olanda, dove praticamente la bicicletta è un’istituzione. Il Bicycle Film Festival è nato quando Brendt Barbur ha quasi perso la vita sotto un autobus mentre pedalava per le strade di New York e ha deciso di trasformare la sua esperienza in qualcosa di positivo.

Più e più volte ho rischiato di finire sotto gli impietosi autobus fiorentini, eppure un’idea così interessante non mi è mai passata per la testa, sebbene il mio ginocchio mi ricordi costantemente che le vie di Firenze non sempre sono adatte alle due ruote e ai pedali. Ma imperterrita, continuo ad andare. Questo Festival esplora il mondo della bicicletta a 360°, per questioni di tempo e di altri impegni ho potuto prendere parte ad una sola giornata ma ho visto delle biciclette bellissime e dei corti davvero molto interessanti, qui sotto ve ne segnalo alcuni. Secondo me meritano di essere visti, aprono nuove riflessioni sul mondo della bici in generale, avete mai fatto un giro sui Lungarni nelle sere di fine estate? Non c’è niente di più bello e liberatorio. Abbandonate il traffico e datevi ai pedali, le vostre gambe vi ringrazieranno!

Bicycle Film Festival | © Oramuoiodammitempo.com

Bicycle Film Festival | © Oramuoiodammitempo.com

Los Angelopes – Richie Thomassen

Ogni tipo di bicicletta è il benvenuto e le pratiche sono delle più svariate e spericolate, Los Angeles fa da sfondo alle azioni di bikers che hanno voglia di sperimentare. In 4 minuti Thomassen racchiude questi raduni in un video musicale.

Jim’s Lines – Patrick Trefz

Jim Denevan è un artista e uno chef che non usa la bicicletta solo come mezzo di trasporto ma anche come strumento artistico, creando immense opere d’arte sulla sabbia, da ammirare rigorosamente dall’alto. Chi l’ha detto che la bici serve solo a pedalare?

Mark on Allen – Spinke Jonze

Questo è stato sicuramente uno dei corti più divertenti in assoluto: Mark Gonzales è uno degli skateboarder più importanti in assoluto. Faccia da “squilibrato” e bicicletta alla mano, abbandona lo skate per dimostrare le sue abilità sulle due ruote su una via di New York, combinandone di tutti i colori e con scarsi risultati.

Bike Polo a Milano: a short movie for a strong passion – Marco Cremascoli

Il bike polo è uno sport innovativo, una sorta di hockey che si gioca in bici. Attraverso questo corto scopriamo come si svolge e come è nato, grazie ad un gruppo di appassionati che sta cercando di diffondere “il verbo” a Milano e non solo.

Stefan and Simone  – Matty Lambert

Rider professionisti di bmx che si dilettano a Barcellona. Architettura favorevole alle loro avventure, con incredibile naturalezza, Stefan e Simone compiono prodigi lasciando lo spettatore a bocca aperta.

End of an era – Jordan Utley

Matt Beringer è stato un’icona nel mondo della bmx, per quasi 16 anni la sua casa è stata il paradiso per riders provenienti da tutto il mondo. La fine dell’era consiste nella distruzione della casa, Matt ha deciso di cambiare vita e di dire addio al suo passato e al luogo che per anni ha costruito insieme ai suoi fedeli compagni di viaggio con una passione invidiabile. Malinconico.

Riding the long white cloud – Alex Craig

Passione e dedizione sono anche al centro di questo corto in cui sette skaters professionisti percorrono 500 km in bicicletta in Nuova Zelanda alla ricerca di nuovi posti in cui darsi da fare sui loro skate. Vento contrario, pioggia e camion in corsa, la strada non sarà mai facile, ma la forza di volontà può fare sempre la differenza. Oltre a raccontare una grande passione per lo sport, questo corto è uno spunto di riflessione sugli obiettivi da raggiungere nella vita in genere.

 

Written by sally

Rispondi