Caro Silvio Berlusconi,

in queste ore tutti sono allarmati perché hai dichiarato di essere interessato all’acquisto a La7. Hai mai sentito parlare di regole della concorrenza sul mercato? Forse, data la tua età, la tua demenza senile ti porta a pensare di stare giocando a Monopoli? Hai mai pensato all’idea di andare in pensione? Ti rendi conto che stavolta hai veramente spaventato gli italiani con le tue idee moleste?

Caro Silvio, hai invaso il mondo della tv e della politica, avevamo un piccolo spiraglio di speranza quando a La7 ci hanno offerto trasmissioni che non mettono poppe in vista, con delle conduttrici di bella presenza che però riescono anche ad esprimere un concetto, anni luce lontane dal “Mi sono rifatta il sedere e ho l’ottava di seno sennò non posso lavorare in tv” di quella tizia di cui non ricordo il nome che comunque in tv non ci è rimasta a lungo e le è scoppiato pure il sedere finto.

Caro Silvio, Chicco Mentana è scappato a gambe levate da Mediaset e adesso dice che se tu arrivi anche su La7 se ne va pure da lì. Tu, cara piovra di Arcore, perché vuoi rendere questo povero giornalista un fuggitivo? Tra poco il povero Menty se ne va in esilio, ma poi a 90 anni non te ne vai in pensione solo per dimostrare agli italiani che non è una cosa necessaria? Non hai abbastanza soldi per passare gli anni che ti restano a farti spupazzare dalla Minetti? Non ci bastano gli sguardi contriti e le bislaccate di Barbara D’Urso, i servizi di studio aperto sui colibrì che si incagliano tra i rami degli alberi e la flora di Rimini? Non ci basta una casa di gente incapace di intendere e di volere che si fa guardare per 24 ore al giorno per poi prendere un fracco di soldi per niente? Non ci bastano le notizie geneticamente modificate della Rai e i modellini di Bruno Vespa, oltre che la struggente assenza dei suoi nei che ci svuota l’anima?

Suvvia Silvio, dici sempre che ci vuoi bene. E faccelo un favore, e levati dalle palle, perdincibacco.

Written by sally

1 Comment

Rispondi