Se vi dico “Bunga Bunga” voi a cosa pensate?

Da oggi sicuramente, come per ogni cosa che accade al mondo, non potrete fare a meno di pensare a Silvio Berlusconi. Effettivamente le due paroline rimandano a qualche atto di natura sessuale, non perfettamente definito.

Sappiamo che Silvio Berlusconi lo ha importato in Italia dalla Libia, è una pratica che ha imparato dal grande maestro Gheddafi. Ovviamente nella rete si è scatenato il putiferio, tutti sono alla ricerca di una definizione di questo misterioso rituale sessuale, lanciato dalla testimonianza dell’ennesima escort che ha deciso di aprir bocca.

Ma è possibile che un personaggio potente come Silvio Berlusconi non sappia mettere a tacere la gente? Non bastano soldi e regali di lusso per tenere tutti comodi? Non c’è proprio da fidarsi, come dargli torto quando parla di cospirazione?

“Bunga bunga”, dicevamo. Il termine è ricercatissimo ma nessuno sa cosa sia. Solo The Urban Dictionary parla in sostanza di una violenta orgia anale praticata dalle tribù africane. Sappiamo anche quanto ci tenga l’amico Gheddafi alla vita tribale, si porta le tende dappertutto. E qui poi, potete volare con l’immaginazione. A me viene da pensare che il bunga bunga lo stiamo subendo noi italiani. Quelli che non sono seduti in parlamento.

Insomma, l’ennesimo scandalo sessuale. Non se ne esce in nessun modo. Ma cosa succederà al nostro Presidente del Consiglio? Io farei partire le scommesse ed opto per “Niente”. E voi?

Written by sally

2 Comments

Rispondi