Il 22 aprile del 1970 il senatore democratico americano Gaylord Nelson riuscì a mobilitare 20 milioni di americani per quella che diventò poi la Giornata Mondiale della Terra e che segnò la nascita dell’ambientalismo moderno.

Ambientalismo moderno sta per voglia di salvaguardare la salute del pianeta, riconoscere lo stesso desiderio negli altri e proteggerlo simbolicamente tramite manifestazioni collettive ma soprattutto è voglia di fare concretamente.

Oggi si celebra l’Earth day, la giornata della Terra. A quasi 40 anni di distanza la situazione del pianeta non è di certo migliorata, e ciò a cui si vuole fare più affidamento è un futuro costituito da persone maggiormente responsabili, che possano avere cura e rispetto dell’ambiente che li circonda. Anche per questo motivo, proprio da quest’anno, è stata fondata la Green Generation Campaign, che fa pieno affidamento sui giovani e punta inoltre ad un futuro basato sulle energie rinnovabili, il consumo responsabile, la creazione di un’economia verde che possa creare posti di lavoro e salvare milioni di persone dalla povertà.

L’edizione 2009 prevede moltissimi eventi in tutto il mondo, e tutti ovviamente incentrati sul tema della salvaguardia ambientale, del rispetto delle risorse naturali, la promozione di un futuro a zero emissioni grazie ad un massiccio passaggio alle energie rinnovabili come alternativa ai combustibili fossili, un’economia basata sull’energia pulita.

In Italia l’evento più atteso è il concerto a impatto zero previsto per questa sera a partire dalle 19.30 a Piazza del Popolo a Roma, con la partecipazione di grandi artisti come Ben Harper e i Relentless 7, i Subsonica, Nneka, Bibi Tanga le Professour Inlassable. L’evento verrà trasmesso in diretta sul canale 710 di Sky e in streaming sul sito di Nat Geo Music Live.(Qui il programma.)

Inoltre, per l’occasione è prevista l’uscita del singolo “Il Gigante” dei Rio, in collaborazione con Fiorella Mannoia e Paolo Rossi. Nel brano si parla di tematiche ambientali e Fiorella Mannoia, molto sensibile riguardo all’argomento, ha deciso di collaborare con la band. Paolo Rossi recita la poesia introduttiva del brano.

Per l’occasione ritorna sullo schermo anche Adriano Celentano, presentando in esclusiva su Sky un video “shock” di 12 minuti dal titolo “Sognando Chernobyl”, che verrà trasmesso per la prima volta intergalmente su Sky Uno alle 22.15 e Nat Geo Music alle 23.50. Celentano, da sempre impegnato con le campagne di tutela ambientale, ha scelto l’Earth Day per mostrare queste immagini e rendere tutti partecipi di quello che potrebbe accadere al nostro pianeta se non si prendono seri provvedimenti.

Altri messaggi arrivano dal mondo del cinema nostrano e non, mentre la Disney lancia il nuovo documentario Earth, per il quale sono state utilizzate le più innovative tecniche di ripresa e nel quale vengono seguite le vicende di tre “famiglie” di animali: una di megattere, una di orsi bianchi e una di elefanti africani.

Il pianeta è un posto da salvaguardare e quelle ambientali sono tematiche che non lasciano indifferente nessuno. Si spera che questi grandi eventi possano essere utili per sensibilizzare maggiormente sempre più persone e che non restino delle semplici opinioni su un grande schermo o dei concerti  da ricordare.

Lo slogan dell’Earth Day 2009 è: Fai la tua parte. E allora facciamola.

Written by sally

Rispondi