Firenze e i sagrati delle chiese

Il Sindaco Dario Nardella vuole restituire dignità alla bella Firenze e ha deciso che ogni giorno, all’ora di pranzo, i sagrati delle chiese verranno bagnati per non far sedere i turisti ed evitare che mangino lì, in attesa di avere idee migliori.

Arno 66, la macchina del tempo che racconta l’alluvione di Firenze

A guardarla da fuori, la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze è maestosa, perfetta, racchiude in sé grandi tesori della cultura, ma grazie anche e soprattutto a chi quei tesori li ha salvati.

L’appoggiatore seriale

Oggi parliamo di una categoria leggendaria, poco mitologica ma molto metropolitana, quella degli appoggiatori (e all’occorrenza palpatori) seriali, che vivono prevalentemente sugli autobus.

Pensavo fosse Gabriel Garcìa Màrquez e invece…

Il mondo è un posto parecchio strano. Da quando esiste internet e soprattutto da quando esistono i social lo è ancora di più. Viviamo nel costante bisogno di accettazione da parte degli altri, a volte al punto tale da sopprimere ciò che ci piace, se non piace agli altri.

Come ti cambio l’informazione

Sparatorie live su Facebook, messaggi su Whatsapp, la tecnologia ha cambiato molte cose e, per quanto spesso ce ne lamentiamo, sotto diversi aspetti si può rivelare utile. Ma come tutte le cose, finisce facilmente nelle mani sbagliate, l’effetto distorto è dietro l’angolo.

Luca Alinari, la mostra “Labirinto Alinari” a Palazzo Pitti

Contemporaneo, astratto, enigmatico, divertente e divertito, bianco o nero, oltre o altrove, Luca Alinari può essere definito in molti modi ma non può essere incasellato in una sola parola o in un solo stile.

Liu Youju, Demolition vs Construction a Firenze fino al 30 giugno

Per molti a Firenze non c’è mai niente da fare ma dipende da quello che si sta cercando. Che poi, anche seguendo quel criterio, Firenze riesce a coprire tutte le fasce, che siano di prezzo, d’età o di interesse.

Come mi sono sentita quando ho comprato i biglietti per The Who

Ho comprato il biglietto per il concerto degli Who ed è successa una cosa incredibile, ecco come mi sono sentita… Clicca, scorri, condividi se vuoi scoprirlo.

Il filo del pensiero di Alighiero Boetti, l’arte nella semplicità

Nel 1971 Alighiero Boetti comprò un biglietto di sola andata per la destinazione più lontana possibile. Partiva dopo aver incassato un assegno per la sua mostra, partiva alla ricerca dell’antenato Giovan Battista Boetti e da lì stava per dare inizio a una delle sue opere più celebri.

There’s a Starman waiting in the sky

Che senso ha oggi uscire di casa, in questa giornata grigia, con le cuffie all’orecchie che risuonano Ch-Ch-Changes se David non c’è più?

Latest
  • 60 anni, 1984, oggi

    Sono passati 60 anni da quando George Orwell pubblicò “1984“, romanzo scritto nel 1948 ed il cui nome naque invertendo le ultime due cifre . 1949 – Nel libro il protagonista Winston Smith aveva l’incarico di aggiornare i libri e gli articoli di giornale con il fine di rendere veritiere e reali le previsioni fatte… Read more »

  • Il pomodoro salvacuore

    Dopo il pomodoro della giovinezza, il frutto rosso si rende protagonista dell’ultima innovazione in campo medico-alimentare, come salvacuore.

  • Come la ghianda il maiale, così i compensi non retribuiti la SIAE

    In Italia esiste la Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE): un ente pubblico economico a base associativa, preposto alla protezione e all’esercizio dei diritti d’autore (copyright). La SIAE agisce come ente intermediario tra il pubblico e le industrie culturali, occupandosi di: concedere licenze e autorizzazioni per lo sfruttamento economico di opere, per conto e… Read more »

  • Il nuovo mondo

    Dalla nascita degli schieramenti politici destra-sinistra, se si fa un piccolo resoconto, si nota un vero e proprio alternarsi a destra e a manca nel corso del tempo. Ci sono i periodi per le sinistre e i socialismi e i periodi per le destre e i totalitarismi. Dal mondo emancipato del 2009 ci aspetteremmo forse… Read more »

  • Non è un paese per onesti

    Da un pò di tempo i blog italiani e poche testate giornalistiche nomina una certa Noemi Letizia in relazione alla vita del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, lasciato dalla moglie dopo alcuni accaduti. Il Premier ha ricevuto da Repubblica 10 domande a cui non ha risposto e non intende rispondere, anche se il giornale è… Read more »

  • A piccoli passi verso il 2012

    Ad ogni anno che strappiamo via dal calendario, con la faccia sempre più rassegnata continuiamo a dire che il tempo passa sempre più in fretta. Con tutta probabilità il tempo, non contento ed ormai esausto, andrà a passo svelto fino al 2012. In Italia passa il ddl sicurezza e partono le critiche dall’opposizione, Veronica Lario… Read more »

  • Non è un paese per immigrati

    La politica italiana guarda sempre più al progresso. L’ultimo “risultato storico” giunge dal canale di Sicilia, dal quale sono stati respinti 227 emigranti clandestini provenienti dalla Libia e diretti a Lampedusa,  soccorsi e poi riportati a Tripoli da due motovedette della Guardia Costiera e una della Guardia di Finanza. La decisione è stata presa durante… Read more »

  • Virginity soap: il ritorno alle origini

    “Voglio tornare vergine ogni volta che io ce ne ho voglia” cantava Ligabue. Per lui forse sarà un pò più difficile, ma per le donne sappiamo benissimo che ormai nulla è impossibile in questo campo. Se prima l’operazione era un pò più complessa e richiedeva l’intervento chirurgico, ovvero l’imenoplastica, adesso basta usare il Virginity Soap… Read more »

  • E dopo i brutti, l’oriente alla riscossa. Nel mondo dei giocattoli.

    Regalereste Fulla a vostra figlia? E’ la domanda d’apertura dell’articolo de La Stampa riguardante la nuova barbie, che impazza nel mondo orientale e che sbarca ora in Olanda, definita “islamicamente corretta“. Fulla (che si legge Fullà) è il nuovo idolo delle bambine musulmane. Indossa il velo, sì, ma veste alla moda. Oltre a non essere… Read more »